COME OTTENERE UN PRESTITO CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

COME PRENDERE UN PRESTITO CON IL CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO?

I lavoratori a tempo determinato solitamente hanno accesso a quasi tutte le tipologie di prestito con alcune limitazioni.
Il contratto a tempo determinato significa, per chi concede il credito, avere molte meno garanzie rispetto ai contratti a tempo indeterminato.
La differenza sostanziale dal contratto a tempo determinato(qualunque esso sia, co.co.co., co.pro, apprendisti, interinale, colf, badanti, normale contratto a termine) con il contratto indeterminato è ovviamente il tempo.
Quindi è proprio questo l'unico vero limite che si riscontra nel chiedere un prestito.
Il prestito, o meglio le rate del prestito saranno quindi circoscritte alla durata residua del contratto.
Ad esempio...
un contratto di 3 anni, 36 mesi, avrà come possibilità la rateizzazione di al massimo 30 mesi.
Questo significa che la somma chiesta in prestito deve essere restituita in 30 mesi. 
Altro fattore importante è il netto in busta paga. Non si potrà chiedere un prestito con rate superiori al 20-30% dello stipendio.

Dato il segmento di clientela a cui sono rivolti e l’importo limitato che possono finanziare, i prestiti personali per dipendenti a contratto sono spesso caratterizzati da tassi di interesse convenienti, senza alcuna spesa amministrativa o di istruzione della pratica.

Il prestito è sempre non finalizzato, adatto per esigenze di liquidità familiare. Non è quindi necessario fornire la motivazione della richiesta e nemmeno alcun giustificativo di spesa.
I prestiti personali per lavoratori a progetto sono ottenibili a firma singola senza ulteriori garanzie oltre alla busta paga del contratto a progetto. Per importi elevati può tuttavia essere richiesta la fideiussione di un garante, a garanzia del rimborso del finanziamento.


Tra i requisti fondamentali per accedere al prestito, il richiedente pur senza un'occupazione stabile al momento della richiesta, deve dimostrare alla banca che ha lavorato perlomeno nei 18 mesi dei due anni precedenti la domanda medesima. Inoltre, altro fattore determinate avere un'età inclusa tra i 18 e i 35 anni.
Questa tipologia di prestito quindi è pensata per finanziarie: apprendisti e tirocinanti, giovani coppie, studenti universitari, lavoratori dipendenti e atipici, e lavoratori precari. La somma erogata permette di fatto di sostenere bisogni personali, come per esempio: costi universitari e di formazione accademica, gli stessi master, e i tipici corsi post laurea.  Di solito non è previsto il fine connesso a un'attività lavorativa come l'acquisto di macchinari e beni per la propria impresa.
L'importo conseguibile varia da un minimo di 2.000 a 15.000 euro restituibile per un periodo massimo di 5 anni, con rate mensili e tasso d'interesse avvantaggiato. Tuttavia esistono diversi istituti finanziari che erogano finanziamenti ai giovani sino a una somma di 30.000 euro, per una durata pari a 6 anni.
Tra i prestiti personali per i giovani  è frequente trovare tre distinte opzioni:
Linea di credito ricaricabile: Quando il prestito richiesto di solito è inferiore a 5000 euro, e viene concesso velocemente. La somma è associata a un conto corrente o una carta di credito. Il debito viene rimborsato in base alle modalità regolata dal contratto tra le due parti.
Posticipo rata:  Per prorogare l'estinzione di una o diverse rate, senza dover pagare nessun ulteriore interesse, nel caso di brevi periodi di disoccupazione. In particolare per quelle figure di lavoratori precari e atipici.
Zero spese: Il prestito personale non presenta nessuna spesa aggiuntiva, per esempio i costi amministrativi. Ma il solo obbligo dell'interesse passivo da versare alla banca sul credito avuto in prestito.
AGENZIE DI CREDITO DOVE RICHIEDERE IN PRESTITO:

FINDOMESTIC
Findomestic Banca S.p.A. è un istituto di credito italiano, costituito nel 1984 e specializzato nel credito al consumo, cioè nel credito alle famiglie per l'acquisto di beni e servizi ad uso privato.
www.findomestic.it

COMPASS
Compass è la società del Gruppo Mediobanca dal 1960 specializzata nel credito al consumo (prestiti personali e finalizzati, carte di credito e cessione del quinto). Nel corso di questi 50 anni, Compass è diventata uno dei principali operatori italiani del settore e ha progressivamente ampliato il suo business con servizi finanziari per i pagamenti, on e off-line, e le assicurazioni. Oggi è anche Istituto per l’emissione di Moneta Elettronica grazie anche alla recente autorizzazione rilasciata da Banca d’Italia il 9 aprile 2013. Ha sede a Milano.
http://www.compass.it/

CONSEL
La società consel S.p.A. con sede a Torino opera nel settore del credito a consumo.
Fornendo un ampia gamma di prodotti focalizzati sul credito, in particolare finanziamenti per acquisti rateAlai .
www.consel.it

BANCO DI SARDEGNA 
Banco Di Sardegna S.p.A. è un istituto di credito italiano, con direzione a Sassari e sede legale a Cagliari. Fa parte del gruppo BPER ed è quotata alla Borsa di Milano (Borsa Italiana: BSRP ).
http://www.bancosardegna.it

CREDITO ARTIGIANO
Il Credito Artigiano è una banca italiana facente parte del Gruppo Credito Valtellinese.
www.creval.it

BANCA MARCHE
Banca delle Marche S.p.A. è un istituto di credito italiano. Iniziò l'attività ad Ancona nel 1994 ed è il risultato della fusione, inizialmente, delle casse di Risparmio di Macerata e Pesaro a cui si unì in un secondo momento quella di Jesi.
http://www.bancamarche.it

MPS CONSUM
Costituisce, assieme alle altre società del gruppo, il terzo gruppo bancario italiano per numero di filiali: il Gruppo Montepaschi., attivo sull'intero territorio italiano e sulle principali piazze internazionali. L'operatività del gruppo, oltre all'attività bancaria tradizionale, copre l'asset management, il private banking (fondi comuni di investimento mobiliari, gestioni patrimoniali, fondi pensione e polizze vita), l'investment banking alla finanza innovativa d'impresa (project finance, merchant banking e consulenza finanziaria).
www.consum.it

BANCA POPOLARE DI BARI
La Banca Popolare di Bari è una società cooperativa per azioni fondata a Bari nel 1960, è il primo gruppo creditizio autonomo del Mezzogiorno. Tra le altre banche pugliesi ricordiamo la Banca Popolare di Puglia e Basilicata, la Banca Popolare Pugliese. Radicata nel meridione è presente da alcuni anni anche nel centro e nord italia.
www.popolarebari.it